Muoversi e rilassarsi

Muoversi

 

Il movimento rappresenta una compensazione ideale alla scuola, alle situazioni di stress e ad alcuni piccoli problemi della vita quotidiana. In quest’ottica, il movimento e lo sport contribuiscono a un recupero attivo oltre che al divertimento. Lo sport ha molte funzioni: rafforza le ossa, stimola il cuore e la circolazione, irrobustisce i muscoli, preserva la mobilità e migliora l’agilità. Lo sport incrementa anche la capacità di concentrazione, aumenta l’autostima e facilita la socializzazione.

Di regola i giovani dovrebbero muoversi per 30–60 minuti al giorno. Con «movimento» non si intende però lo sport ad alto livello.

Le attività seguenti, ad esempio, equivalgono a mezz’ora di camminata rapida:

  • 45 minuti di shopping, bricolage in piedi o canto

  • 40 minuti di bicicletta a ritmo tranquillo (ca. 10 km/h), baby sitting (sollevando i bimbi) o giardinaggio

  • 35 minuti di ginnastica, yoga o pallavolo

  • 30 minuti di camminata in salita, skateboard, beach-volley o golf

  • 25 minuti di pattini in linea o sul ghiaccio, bicicletta (ca. 15 km/h), scale in salita, allenamento muscolare, sollevamento pesi, ballo (liscio, latino-americano, jazz), equitazione o aerobica

  • 20 minuti di walking, nuoto, judo, ju-jitsu, autodifesa, snowboard, sci alpino o sci nautico

  • 15 minuti di bicicletta veloce, jogging, hip hop, basket, pallamano o unihockey

  • 10 minuti di calcio, street soccer o squash

(Fonte: www.feelok.ch)

 

Rilassarsi

 

Concedersi ogni tanto dei momenti di riposo è importante tanto quanto il movimento. Il tempo libero non deve essere tutto pieno di attività. Le pause consentono di ricaricarsi, di stimolare la concentrazione e di affrontare meglio le situazioni quotidiane.

 

Consigli per la vita quotidiana dei giovani

 

Non occorre praticare sport a livello agonistico. Sicuramente presso l’associazione giovanile, nel quartiere di residenza o nel cortile della scuola è presente un tavolo da ping pong, un campo da basket o un prato dove giocare a calcio.

Se l’attrezzo sportivo è realizzato dai ragazzi, inoltre, il divertimento raddoppia. Le istruzioni per creare un footbag, ad esempio, sono reperibili in Internet. E per i giochi di destrezza si possono usare molti oggetti quotidiani.

Non bisogna sempre parlare, nemmeno tra amici. Anche saper stare insieme in silenzio è un segno di amicizia.

L’ambiente attorno a noi è pieno di rumori, schiamazzi, suoni, voci, squilli ecc. Vale la pena ogni tanto chiudere semplicemente gli occhi e ascoltare il sottofondo, che può essere sorprendente.

I mezzi pubblici spesso sono cari e strapieni di persone. Per i tratti brevi, non ci si impiega molto di più a piedi e una passeggiata è anche molto più rilassante.

 

Consigli per l’associazione giovanile

 

Una cassa ben in vista fornita di footbag, diabolo, palloni ecc. può stimolare i ragazzi a prendere un attrezzo e a iniziare a giocare da soli o in gruppo.

I giovani amano le competizioni: i tornei, pertanto, sono molto apprezzati. Al chiuso si possono organizzare tornei di calcio balilla o biliardo. All’aperto tornei di minigolf su una pista preparata dai ragazzi stessi oppure un ciclopercorso con esercizi di abilità.

Anche un angolo accogliente con un bel divano e della musica tranquilla è un’ottima alternativa per rilassarsi e fare il pieno di energia.

 
 
Migros percento-culturale
DOJ
BaBeL-Kitchen.foto.1.jpg
BaBeL-Kitchen
Ce projet d’une semaine s’est déroulé dans le cadre de la semaine créative de Pâques de  ...
youngch.foto2.jpg
Young Charity 2013
L’évènement Young Charity montre que les enfants et les adolescents recherchent l’engage ...
ges_kochen_foto1.jpg
Une cuisine saine à l'Animation jeunesse
Pendant les vacances de printemps, l’Animation jeunesse Berne Nord newgraffiti a proposé ...