Preparare un progetto Kebab+

Preparare un progetto Kebab+

 

L’ennesimo progetto in un mare di progetti? In che modo si distingue Kebab+?

Nella concezione di Kebab+, si è dato particolare rilievo alla creazione di un quadro di riferimento estremamente libero per lasciare spazio alla fantasia e alla creatività. Chiaramente, per poter accedere ai contributi di finanziamento, occorre definire alcuni contenuti e deve essere presente una bozza. Ma a parte questo, la presentazione di un progetto non è vincolata né a un concetto estremamente complesso né a infrastrutture sofisticate. 

 

Come rendere Kebab+ appetibile ai giovani?

 

I giovani sono pieni di idee e progetti. I motivi per i quali spesso questi progetti non vengono realizzati sono molteplici: la mancanza di esperienza nella programmazione ed esecuzione di un progetto, la scarsità di mezzi finanziari, un numero insufficiente di persone che prendano a cuore l’iniziativa.

Insieme alle associazioni giovanili, Kebab+ offre ai giovani il privilegio di pianificare e concretizzare i loro progetti. Gli educatori offrono a tal fine il loro supporto professionale per l’avvio e l’organizzazione del progetto, mettendo anche a disposizione i locali necessari, mentre Kebab+ si preoccupa del sostegno finanziario.

Per suscitare entusiasmo per un progetto Kebab+ all’interno dell’associazione giovanile, è sicuramente utile che gli educatori facciano comprendere ai ragazzi che tutto questo è un privilegio.

Per far sì che un progetto abbia successo consigliamo inoltre di:

  • creare stimoli attraverso diversi media (cellulare e Internet, video, podcast) d’uso comune tra i giovani;
  • pianificare del tempo sufficiente per workshop e iniziative;
  • evitare contenuti nozionistici e scolastici;
  • dare sempre spazio all’ironia e al divertimento;
  • coinvolgere il più possibile i giovani nella programmazione e nella realizzazione del progetto.
 

Sensibilizzare senza puntare il dito

 

Kebab+ ha un obiettivo ben preciso:

far riflettere i giovani sulla cultura alimentare attuale e sensibilizzarli sull’alimentazione sana e sulla giusta quantità di movimento nonché sull’importanza dell’incontro e della socialità. In questo modo si promuove l’educazione alla salute dei giovani e se ne rafforza il senso di responsabilità rispetto alla loro salute e al loro benessere.

Se questi messaggi vengono trasmessi con il dito puntato, i giovani reagiscono con un rifiuto. La facilità di accesso assume una grande importanza nell’ambito dell’aggregazione giovanile. Questo principio deve valere anche per Kebab+.

Per i giovani, gli esempi tratti dalla quotidianità e i suggerimenti per la vita di tutti i giorni risultano più efficaci dei manuali di teoria. E il metodo «learning by doing» è sempre il migliore per imparare qualcosa che resti nel tempo.

Ed è proprio in quest’ottica che entra in gioco il programma di promozione della salute per i giovani Kebab+ del Percento culturale Migros. I progetti devono essere divertenti e interessanti: soltanto così i giovani riescono a entusiasmarsi e ad assimilare automaticamente i messaggi.

 

Il mio progetto è adatto a Kebab+?

 

In linea generale i progetti devono comprendere almeno tre dei cinque elementi «cucinare – mangiare – incontrare – rilassarsi – muoversi» (i temi che costituiscono Kebab+, dal tedesco «kochen – essen – begegnen – ausspannen – bewegen»), essere sviluppati e realizzati insieme ai giovani ed essere il più possibile efficaci nel tempo. Per maggiori informazioni consultare le Condizioni di partecipazione.

In caso di dubbi, è possibile richiedere alla direzione del progetto una valutazione preliminare non vincolante della bozza. Gli esperti sono inoltre a completa disposizione per fornire informazioni sui temi «cucinare – mangiare – incontrare – rilassarsi – muoversi».

 
 
Migros percento-culturale
DOJ
CinEmoi.Foto1.jpg
CinEmoi+
Ce projet présenté dans le cadre de la Fondation Clin d'Oeil à Aigle et soutenu par « Kebab+ & ...
KJA-Sportabig_Foto2.jpg
Soirée sportive KJA Dübendorf
Le groupe de projet formé d’adolescents et d’un animateur socioculturel a propos& ...
badibeizli11.JPG
Projet buvette de piscine
Pendant deux semaines des vacances d’été et trois mercredis après-midi av ...